Abbiamo tante risorse corporee, combinabili per soddisfare i più diversi scopi. Muoversi, lavorare, fare sport, sopportare dolori, relazionarsi e comunicare. Ma ripetersi sempre uguali può portare ad assopirne alcune o sacrificarne altre e nel tempo lasciare tracce di comportamenti di cui non abbiamo più bisogno! Riscopri le risorse innate del tuo corpo, migliora la qualità del tuo movimento soddisfa al meglio le tue necessità presenti facendo pulizia dagli automatismi e le sinergie motorie superflue, dannose e obsolete. Per cominciare:

  • Esercita l'indipendenza delle varie parti del corpo. Impara a percepire, anticipare e regolare i movimenti automatici e le sinergie motorie non essenziali. Fare di meno per ottenere di più.
  • Esercita l'insula, grazie a esperienze di consapevolezza che prevedono gradi crescenti di complessità e di analisi del dettaglio. Tra le funzioni principali che questa processa ci sono la cognizione sociale, l'empatia, la presa di decisione guidata da una ricompensa, l'attivazione psicofisica, la reattività legata agli stimoli psicoemotivi, il processamento somatico del dolore. 
  • Trattamento della muscolatura oculomotoria. Miglioramento della capacità di messa a fuoco, visione più nitida e brillante. Vantaggi per collo e spalle. 
  • Rottura delle sinergie di movimento del cranioVantaggio per la colonna in toto, in particolare per la posizione del cranio e le vertebre cervicali. 
  • Rottura delle sinergie di movimento del retto addominaleVantaggi per la colonna in toto, in particolare per le vertebre lombari e la posizione del bacino. 

 

Materiale:

  • Un materassino da yoga/ginnastica 
  • Due palline di spugna
  • Un foulard o una cintura di accappatoio 

Attenzione!

Rispetta i tempi del tuo corpo! Non forzare sensazioni di disagio fisico e scomodità, fermati ogni volta che ne senti il bisogno.

E' più importante che fare tutti gli esercizi!

Video 1